Categorie
Senza categoria

La Croce Celtica

Facebooktwitterlinkedinby feather

IMG_4167
La stesura delle carte con il metodo della Croce Celtica è una delle aperture che eseguo frequentemente a tutte le persone che mi consultano nel mio studio.
Questo tipo di schema di lettura la utilizzo esclusivamente con i 22 arcani maggiori dei tarocchi ma si può eseguire volendo anche con tutto il mazzo completo dei tarocchi.
Come eseguo questa Croce?
Innanzitutto il consultante, cioè colui che chiede di fronte a me un responso ad un quesito, deve concentrarsi intensamente sulla domanda, nel frattempo io mescolo gli arcani ed una volta che sono pronti, li faccio tagliare con la mano sinistra; dopodiché, una volta tagliato il mazzo, faccio cinque mazzetti di carte e ne faccio scegliere uno dei cinque a piacere. Il mazzo scelto dal consultante lo capovolgo, di modo che posso eseguire la lettura sia se l’arcano uscirà al diritto che rovesciato. Una volta fatto scegliere il mazzetto, mescolerò nuovamente le carte e faccio scegliere a caso al consultante un numero da uno a ventidue, con il numero scelto eseguo un nuovo taglio con le carte per poi procedere alla stesura vera e propria sviluppando così lo schema.
Le prime due carte sono quelle centrali, come vedete dalla foto, e si incrociano l’una con altra, queste rappresentano ciò che è al momento nell’inconscio del consultante, poi c’è la terza carta che porrò alla base della croce, che rappresenta il presente, ciò che c’è ora e si collega ovviamente alle prime due carte incrociate, dopodiché porrò la quarta carta a sinistra che rappresenta la situazione passata, ciò che è stato o accaduto in precedenza, ciò che è successo.
La quinta carta che porrò nello schema è chiamata la “corona della croce” quindi la carta in alto, e rappresenta la proiezione degli avvenimenti ciò che è in progressione ed in evoluzione.
La sesta carta che vedete sulla destra rappresenterà il futuro, ciò che accadrà nel tempo al consultante, quali saranno i suoi prossimi accadimenti.
Le ultime quattro carte che ho posto in modo orizzontale ma possono essere poste come uno scettro anche verticalmente, sono le carte finali della croce; la settima rappresenta lo stato d’animo del consultante, come affronta il problema in questione, l’ottava carta rappresenta le influenze esterne del consultante, gli influssi di persone o ambienti, la nona carta rappresenta le emozioni, le aspettative e le paure del consultante e l’ultima carta che è la decima, il risultato finale che ovviamente si abbinerà alla sesta carta legata al futuro e alla nona carta, cioè alle aspettative del consultante.
A seconda degli arcani sortiti, io potrò darvi in modo chiaro ed esauriente un responso affidabilissimo ed approfondito, in base alle domande che mi porrete.
Tutto questo può essere approfondito con un consulto in studio, dove potrò svilupparvi la vostra Croce Celtica personale, dandovi tante e valide indicazioni, per risolvere o capire meglio un vostro problema che vi assilla.
In basso potrete vedere un altro piccolo schema della croce per farvi capire, come ho scritto già in presenza, come la sviluppo, come la elaboro, passo per passo, arcano dopo arcano.

Unknown

Facebooktwitterlinkedinrssyoutubeby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *