Categorie
Senza categoria

La chiaroveggenza

Facebooktwitterlinkedinby feather

image1

 

 

Cosa è la chiaroveggenza?
La chiaroveggenza è una capacità importante, spesso innata in grado di acquisire in modo ovviamente precognitivo conoscenze di eventi presenti o futuri, luoghi, vicini o lontani, attraverso il famoso terzo occhio o una percezione extra sensoriale, oltre ai nostri cinque sensi che conosciamo tutti, infatti viene definito il “sesto senso”.
La figura del chiaroveggente spesso viene confusa con quella del cartomante o dell’indovino, sono due cose completamente diverse: il chiaroveggente riesce grazie a questa facoltà a conoscere, come già citato, eventi passati, presenti o futuri della persona che si rivolge a lui in modo naturale e spontaneo, senza uso di divinazioni (carte, tarocchi, pendolo, ecc..) grazie ad una dote innata, al contrario, il cartomante riesce a prevedere un accadimento presente o futuro, esclusivamente attraverso il mezzo delle carte conoscendo il loro simbolismo.
Tutti possono diventare dei bravi cartomanti, basta fare un corso di tarocchi o di cartomanzia e studiare il simbolo di ciascuna carta, come un bambino che impara a scrivere ed inizia dalla A, B e C, una volta acquisita la conoscenza dei simboli, può cimentarsi e dare delle risposte, ma essere chiaroveggenti è tutta un’altra cosa ed è questo il dono fondamentale.
Esiste, come nel mio caso, una qualità di chiaroveggenza molto forte e la possibilità di unirla alla cartomanzia o una divinazione, il responso o la percezione sarà ancora più forte, ma non è affatto necessario usare le carte, la sfera di cristallo o altre divinazioni perché se una persona è realmente un chiaroveggente risponde ad un responso come detto poco fa senza alcun mezzo.
Chi ha questa facoltà sviluppata, non risponde ad un quesito posto ne con la logica, ne con la razionalità, ne a tirare ad indovinare, ma risponde da un qualcosa che viene da dentro, visualizzando con esattezza ciò che accadrà, usando il dono.
Tutto ciò può spaventare, perché? Perché molte persone incredule, si pongono un interrogativo frequente: “ma come fai a sapere tutte queste cose su di me?” E spesso io rispondo: “Non lo so come faccio, ho questa capacità”.
Io, ad esempio, quando ricevo un cliente o una cliente nel mio studio, uso l’astrologia e i tarocchi, sapete perché? Perché non voglio spaventare nessuno, potrei farne a meno, ma preferisco creare un filtro.
Sono stati fatti studi importanti sull’argomento chiaroveggenza ma nessuno scienziato è riuscito a provare la veridicità di questo fenomeno, perché non dimostrabile, addirittura alcuni psichiatri credono che sia un vero e proprio disturbo schizofrenico della personalità.
Io come già ho detto più volte, non tutto si può dimostrare con la logica e non tutto è scientifico.
Io rispetto lo psicologo o lo psichiatra, ma non giudico il lavoro altrui.
Ad ognuno il proprio mestiere!

Facebooktwitterlinkedinrssyoutubeby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *